Quanto si risparmia guidando un’auto a metano?

La prima obbiezione che viene fatta quando si propone l’acquisto di un’auto a metano è ” … in fondo costa troppo“, o comunque molto di più di una classica auto a benzina.

Questo giudizio oggi appare decisamente superficiale; basta infatti fare due conti (carta e matita alla mano), per verificare che il maggiore esborso iniziale per l’acquisto, viene ammortizzato in tempi veramente molto brevi grazie a incentivi, costi decisamente ridotti per il pieno ed altri numerosi vantaggi.

In questo senso è molto interessante una tabella comparativa pubblicata da Fiat (e visionabile sul sito fiat.it); i dati proposti qui sotto ci fanno capire quale sia il reale risparmio sul costo del carburante. Il confronto riguarda l’uso di diversi modelli della casa italiana alimentati a benzina, a GPL o metano appunto.


costo percorrenza per i modelli fiat

Ebbene, ipotizzando un uso per 20.000 km annui di un Doblò su ciclio urbano, si prevede una spesa di 3.318 euro per una vettura alimentata a benzina e 1.286 euro per una alimentata a metano. Il risparmio quindi, in un solo anno di impiego, supera i 2.000 euro!!!

Confrontando i dati relativi alla Nuova Panda (nell’ipotesi di un uso per 12.000 km annui sempre in ciclo urbano) otteniamo una spesa totale per il carburante di 1.434 euro nel caso di alimentazione a benzina, 717 nel caso di GPL e di soli 475 euro nel caso di alimentazione a metano. Anche in questo caso, rispetto alla versione benzina, l’alimentazione a metano permette un risparmio di 1.000 euro in un solo anno di guida.

Discorso analogo per la Punto, (ipotesi di percorrenza annua di 13.500 km in ciclo urbano), per la quale si prevede una spesa totale di 1.734 euro per la versione benzina, 1.023 euro per la versione GPL e 721 euro per la versione a metano.


se ti piace …… condividilo!!!

Plusone Facebook Twitter Email

Leave a Reply


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.