costi contenuti per il metano

Costi e consumi delle auto a metano

Salvaguardia dell’ambiente e tutela dell’ecosistema sono concetti molto importanti che spesso però vengono avvertiti come lontani, appartenenti alle sfere delle politiche internazionali. Eppure, un contributo concreto per preservare il pianeta può e deve venire da ciasuno di noi, dalla vita quotdiana, attraverso piccoli ma significativi gesti.

E’ ormai noto da tempo che i combustili fossili (petrolio, carbone e gas naturali) producono emissioni di anidride carbonica (CO2), molto dannose per l’ambiente. Poichè ancora oggi è molto difficile poter eliminare completamente l’utilizzo dei mezzi di trasporto a motore, si è cercato di trovare soluzioni più “green” rispetto alla benzina e al gasolio. Si tratta appunto del GPL e del metano.

Ecologicamente parlando, il metano è forma di alimentazione che produce una minor quantità di gas ad effetto serra, passare al metano, quindi, equivarrebbe ad un maggiore rispetto per l’ambiente oltre che ad un risparmio economico.

I dati attuali infatti (marzo 2013) indicano che un litro di benzina costa in mdia 1,850 € ed un litro di diesel costa 1,750 € circa. Prezzi invece nettamente inferiori per il GPL (0,821 €/l) e per il metano (0,988 €/kg).

Online esistono siti che permettono agevolmente di calcolare il risparmio ottenibile dall’utilizzo di gpl o di metano, al posto della benzina. Ad esmpio per una percorrenza di 10.000 km annui a 10 Km/l, è possibile ottenere un risparmio medio di 1.000 € all’anno con il metano.


Prima di lanciarsi ciecamente nell’acquisto di un’auto a metano però è bene considerare i costi dell’impianto. Se si vuole installarlo su un’automobile già esistente, il costo oscilla tra i 1.200 € ed i 2.500 €. E’ necessario, quindi, considerare se c’è la convenienza verificando comunque l’età della vettura, le sue condizioni generali e il suo reale impiego.
Nel caso invece dell’acquisto di un’auto bi-fuel (con motore ibrido metano-benzina), bisogna considerare che la scelta è oggi è decisamente più ampia di qualche anno fa, anche se non quanto proposto dal mercato delle auto a benzina o gasolio. Inoltre. In questo caso il maggior esborso per una scelta green è almeno di 3.000 € rispetto a quanto si dovrebbe sostenere per un’automobile “tradizionale”.

Il prezzo della Lancia Y benzina ad esempio si aggira sui 12.800 – 13.000 €, per la versione GPL è di 14.700 €, mentre la versione a metano raggiunge i 16.500 € (prezzo base). La Fiat Panda benzina ha un prezzo base di 8.900 € che diventa di 12.200 € per il GPL e di 14.000 € per il metano.

Per completezza, occorre anche tener presente che l’acquisto di un auto a GPL o a metano garantisce l’accesso sconti significativi. Nel febbraio scorso sono stati approvati gli ecoincentivi per il 2013, 2014 e 2015 per le automobili con emissione di CO2 massima pari a 120 g/km. In particolare, per il primo biennio si raggiunge uno sgravio del 20%, ridotto per il 2015 al 15%.

Un’ultima considerazione è di carattere logistico. In Italia attualmente ci sono circa 23.000 distributori, di cui solo 1.000 prevedono la fornitura di metano. Prima di qualsiasi valutazione, conviene informarsi quindi sulla vicinanza di uno di questi impianti alla propria abitazione.


se ti piace …… condividilo!!!

Plusone Facebook Twitter Email

Leave a Reply

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.